Croazia
+385 21 456-456
Parliamo italiano
Lun - Ven
08:00h - 16:00h

Dove andare per evitare le folle in Croazia?

Print Pubblicato: 10/05/19

Negli ultimi anni, la Croazia ha superato una serie di record di presenze turistiche e pernottamenti. Solo l'anno scorso, circa 20 milioni di turisti hanno visitato la Croazia. La Croazia è diventata una delle principali destinazioni del Mediterraneo, quindi si prevede che questo numero crescerà ancora di più. Se sei una persona a cui piacciono i piccoli, posti nascosti dove riposare, questa informazione non dovrebbe scoraggiarti dall'esplorare la bellezza naturale della Croazia e il suo patrimonio culturale. L'unica cosa che devi fare è una ricerca più dettagliata e trovare luoghi meno esposti dove potrai ripercorrere i siti archeologici, fare il bagno sulle spiagge paradisiache o provare alcuni dei migliori piatti e tutto questo senza intoppi. Per facilitare la tua ricerca, abbiamo deciso di stendere un elenco di destinazioni alternative in Croazia.


Saplunara

Saplunara è una spiaggia rigorosamente protetta

Iniziamo la nostra lista con una spiaggia che si trova sull'isola di Meleda, nella parte meridionale della Croazia. Saplunara non è una spiaggia semplice. È anche un parco ecologico sotto una rigorosa protezione dal 1955, il che non sorprende dato che l'intera area è ricca di specie vegetali che non troverete da nessun'altra parte in Croazia. Il suo inusuale nome Saplunara deriva in realtà dal latino Sablunum, che significa sabbia ed è dovuto al terreno sabbioso della spiaggia stessa. Se ti trovi su questa spiaggia, capirai immediatamente perché è l'ideale per una vacanza tranquilla.
Questa baia sabbiosa è nascosta tra le rocce e circondata da fitte pinete. Non esiste una linea diretta di traghetti che la collega alla terraferma. Per arrivare a Saplunara bisogna prendere il traghetto da Prapratno sulla penisola di Sabbioncello, che porta direttamente a Porto Mezzo Meleda (Sobra) sull'isola di Meleda. Da Sobra si arriva a Saplunara in auto (o in taxi e autobus). Su questa spiaggia si gode pace e tranquillità senza grandi folle. Non dimenticare che questa è un'area protetta, quindi dovrai rispettare alcune regole che sono chiaramente indicate su molte schede informative vicino alla baia.

Lagosta

Sapevi che Lagosta è circondata da 46 isolotti e ha 46 colline sull'isola, 46 chiese?

Immediatamente accanto a Meleda si trova l'arcipelago di Lagosta. Le isole Meleda e Lagosta sono le due isole più popolate della Croazia meridionale. Lagosta può essere raggiunta da 2 direzioni, da Vale Grande sull'isola di Curzola e Spalato. Puoi viaggiare con il traghetto che impiegherà circa 5 ore o 3 ore se viaggi in catamarano. Dal momento che è abbastanza lontano dalla terraferma, non vedrai la grande folla sull'isola, così potrai goderti numerose spiagge, bellezze naturali e attrazioni culturali. E per tutto ciò avrai bisogno di molto tempo, visto che ci sono molti posti a Lagosta da non perdere. Il più famoso è il Parco Naturale (che copre l'intera isola di Lagosta), una delle aree botaniche più ricche e conservate dell'intero Mediterraneo. Oltre al parco naturale ci sono anche le famose spiagge di Lagosta. Sono prevalentemente rocciose perché non vi è alcun intervento o cambiamento da parte degli uomini. D'altra parte, sull'isola si possono trovare numerosi resti di edifici storici con interessanti soluzioni architettoniche e scoprire di più sulla cultura attraverso alcuni degli eventi che si organizzano ogni estate.

Pelagosa

Pelagosa è la più lontana isola croata

Vuoi conoscere il lato diverso del Mediterraneo? Pelagosa potrebbe essere il posto giusto per te. Pelagosa è un piccolo arcipelago molto più distante dalle altre isole croate. È interessante notare che Pelagosa è più vicina alla penisola italiana che alla costa croata. Essendo disabitata è una destinazione giusta per chi cerca pace e tranquillità in vacanza. L'unica struttura sulla Pelagosa grande è il complesso del faro, con annesso osservatorio meteorologico, popolato solo dal guardiano del faro. Anche se è la più distante con solo un faro, ci sono rinvenimenti che attestano che le isole erano già abitate in età preistorica. Grazie alla sua importante posizione nel mare Adriatico, l'isola è stata principalmente utilizzata per scopi militari. Sull'isola, è possibile vivere una vera vacanza in stile Robinson Crusoe, soprattutto durante il periodo di forti venti che soffiano dal mare aperto, in grado di isolare i visitatori.

Solta

L'isola di Solta è la destinazione preferita degli amanti del turismo attivo

Questa piccola isola nella Dalmazia centrale può essere esplorata a piedi.È una destinazione dove si possono gustare deliziose prelibatezze specialmente quelle fatte con le olive. Perché le olive? Su Solta ci sono circa 100.000 ulivi, coltivati e incolti, e le varietà più comuni sono Oblica e Levantika. Oltre alle prelibatezze preparate con le olive, puoi provare il miele di rosmarino selvatico e, naturalmente, il vino Dobricic, una varietà di vite autoctona di Solta. Questo vino, ancora oggi, è prodotto in modo tradizionale. Sull'isola di Solta, oltre alla gastronomia, si può anche godere di una vacanza attiva. Solta è una destinazione ben nota per molti subacquei e diportisti.

Busi

La grotta Azzurra di Busi è uno dei fenomeni naturali più belli al mondo

Un'isola con circa dieci abitanti appartiene all'arcipelago di Lissa, l'area con il maggior numero di monumenti naturali in Croazia. Come arrivare a Busi? C'è una linea regolare di traghetti che collega Comisa (Lissa) con Busi. Oltre al traghetto ci sono navi passeggeri private che possono trasportarti a Busi. L'attrazione principale dell'isola è la sua Grotta Azzurra, un sito naturale accessibile solo in barca. La grotta è stata chiamata "azzura" perche il sole quando è al massimo della sua altezza l'effetto di rifrazione dei raggi solari crea all'interno della grotta un effetto azzurro-argente. Questa è una delle 11 grotte di quest'isola.

Piaggia

L'eremo di Piaggia è oggi trasformato in un museo con una collezione impressionante

Se Vallo o altre località note sull'isola di Brazza non ti attirano per la grande folla, potresti pensare di visitare l'eremo di Piaggia.In croato è chiamato il deserto di Piaggia. La parola deserto rimase in uso a causa dei suoi abitanti, gli eremiti di Poljica che trovarono rifugio a Piaggia, e che vivevano in completo isolamento dedicando la loro vita alla preghiera e alla spiritualità. La località è stata fondata nel XV secolo quando i Turchi invasero la Dalmazia faciendo scappare gli eremiti. Nel 1963, con la morte dell'ultimo eremita, l'eremo perse la sua funzione originaria e fu trasformato in un museo la cui collezione è composta da varie armi, dispositivi di astronomia e una ricca biblioteca. Il modo più semplice per arrivare a Piaggia è in barca fino alla valle di Popova (sul lato sud dell'isola), dopo di che si può raggiungere Piaggia in auto o a piedi, impiegando circa 45 minuti.

PN Brioni

A Brioni si trova anche la famosa basilica paleocristiana di Santa Maria che si presume di essere stata costruita dai Templari

L'arcipelago costituito da 14 isole e isolotti (2700 ettari), nel 1983 ha ricevuto lo status di Parco Nazionale. Nel secolo scorso l'arcipelago divenne la sede preferita di vacanza del presidente jugoslavo, visitata da importanti uomini di stato stranieri, ma anche dalle più famose star di Hollywood. Brioni sono un'oasi di pace che ospita circa 700 specie di piante e 250 specie di uccelli. Già ai tempi della monarchia austro-ungarica, i Brioni erano una destinazione ben nota per il turismo della salute. Se si prende il treno turistico che collega tutte le importanti località di Brioni, si possono vedere stampe di dinosauri, resti di ville romane e medievali e bellezze naturali all'interno del Parco Safari. Qual è il modo più veloce per raggiungere Brioni? Il miglior modo è da Fasana, una piccola città sulla costa, a 8 chilometri da Pola. Da Fasana, le corse sono tutti i giorni verso Brioni.

Ogulin

Ogulin si trova a metà strada tra Zagabria e Fiume

Infine, partiamo per la regione Gorski Kotar. Anche se la costa adriatica è il posto più attraente per trascorrere le vacanze estive, se stai cercando luoghi meno affollati, potresti trovare la tua oasi di pace a Ogulin. A parte meno persone, la regione del Gorski Kotar ha un'aria estiva molto più fresca in quanto si trova ad un'altitudine più elevata. Ogulin è la città in cui è nata Ivana Brlić Mažuranić, conosciuta anche nel mondo come la migliore scrittrice croata nel campo dei racconti per bambini, soprannominata anche il croato Hans Christian Andersen. La città fu fondata nel XV secolo e nel Medioevo fu sede della famosa famiglia nobile croata Frankopan. Grazie alla straordinaria importanza storica di Ogulin ci sono molti luoghi da visitare, così come molti festival ispirati alla gastronomia indigena e alla ricca storia della città.




Categorie

Novità

Iscrivetevi nel club di Adriatic.hr perché:

  • ricevete le offerte esclusive
  • scoprite per primi le nostre offerte
  • cogliete per primi i nostri vantaggi
Live Chat Come possiamo aiutarLa?
Adriatic.hr usa i cookies per gestire alcune funzionalità sulla navigazione. Utilizzando il nostro sito web, accetti l'utilizzo dei cookies. Altro...
Chiudi
4.5 / 140 recensioni Adriatic.hr - Google Reviews