Croazia
+385 21 456-456
Parliamo italiano
Lun - Sab
08:00h - 22:00h
Dom
08:00h - 22:00h

La gita di un giorno da Ragusa | Parco nazionale Meleda

Print Pubblicato: 18/08/17
La gita di un giorno da Ragusa | Parco nazionale Meleda


Vicino a Ragusa, in mezzo del Mare Adriatico azzurro, si trova la magnifica isola Meleda. Meleda tiene alcuni primati: è l'isola grande più meridionale e più ad est di Croazia, il terzo dell'isola a nordovest e il Parco nazionale - il parco nazionale marino più antico nel Mediterraneo ed secondo tante opinioni è anche l'isola più bella dell'Adriatico.
Gli Iliri, gli antichi Romani e Repubblica di Ragusa hanno lasciato una ricca eredità culturale-storica su Meleda. Questo, insieme ai laghi di acqua salata, il monastero benedettino medievale e la magnifica natura, ha contribuito alla creazione del parco nazionale nel 1960. Se siete in vacanza a Ragusa, non perdete l'occasione di fare la gita a questo parco nazionale.
Se volete rimanere di più, guardate la nostra offerta della sistemazione privata e prenotate l'appartamento o la camera su Meleda.



Come arrivare sull'isola Meleda?
Se siete a Ragusa su Meleda si arriva con il catamarano che parte da a Ragusa. Si può arrivare anche da penisola Sabbioncello con il traghetto che parte da paese Papratno e arriva al paese Sobra su Meleda. Se vi trovata a Spalato si arriva con il linea di catamarano Spalato – Brazza – Lesina – Curzola – Meleda – Ragusa. Durante i mesi estivi (giugno - settembre) su Meleda si può arrivare con il traghetto direttamente da Curzola.
Il parco nazionale si trova sulla parte nordovest dell'isola. Ci sono tre entrate ufficiali ed il prezzo del biglietto d'ingresso varia da stagione a stagione.

Le attrazioni di PN Meleda: natura selvaggia e ricca eredità
La ricca eredità culturale-storica e la natura mediterranea quasi incontaminata (già nell'antichità era conosciuta come "l'isola verde") trasformano il Parco nazionale Meleda in un posto veramente unico.

Cominciamo dall'emblema ufficioso del Parco - l'isolotto di Santa Maria situato nella parte sud del Grande Lago. Lì si trova il monastero benedettino dal secolo XII. Proprio i benedettini sono responsabili per la flora dell'isola. Per secoli erano i proprietari di questa parte dell'isola - la mantenevano con i rimboschimenti frequenti e la coltivazione delle piante diversi.

Per un certo periodo anche gli antichi Romani governarono Meleda. Potete visitare gli imponenti resti del palazzo romano a Polace. Questo palazzo è il terzo più grande e più conservato monumento Romano sulla costa croata dell'Adriatico, dopo il palazzo di Diocleziano a Spalato e l'Arena a Pola. Vicino si trovano anche i resti delle terme romane e della basilica paleocristiana.

Tra le bellezze della natura del Parco nazionale Meleda bisogna mettere in evidenza alcuni fenomeni naturali che raramente si trovano negli altri posti. Uno di questi è il sistema dei laghi d'acqua salta, cioè Grande e Piccolo lago. Naturalmente non si tratta di laghi veri. Tramite un canale stretto l'acqua marina si insinua nell'entroterra creando questi laghi. Nei laghi si può fare il bagno; nel lago Piccolo il bagno si può fare anche nei mesi più freddi visto che la temperatura d'acqua rimane alta.
Sulla costa meridionale del parco si trova la località geomorfologica Zakamenica a forma dell'anfiteatro. Questo fenomeno unico è stato creato dall'azione delle onde sugli scogli.

Cosa fare nel Parco nazionale Meleda?
PN Meleda è ideale per l'esplorazione: a piedi, in bicicletta, in immersione, in barca, ma non in macchina visto che la guida è proibita nel parco.

Noleggiate la bicicletta a Pomena o a Polace per esplorare la natura intorno ai laghi, salite fino al belvedere Montekuc e godete nella vista spettacolare su Meleda e le isole vicine; noleggiate il kayak e provate scoprire le caverne nascoste nella fitta vegetazione di Meleda o fate i bagni nei laghi caldi, anche durante i mesi più freddi.

Consiglio per il viaggio: Grotta di Ulisse
Anche la parte dell'isola che non fa pare del Parco nazionale merita essere visitata. Raccomandiamo la cosi detta Grotta di Ulisse, che in realtà è una cavità carsica il cui soffitto è crollato. Secondo la leggenda lì per sette anni viveva Ulisse con la ninfa Calipso sognando della propria casa e la moglie Penelope. Per via del soffitto basso, la Grotta di Ulisse può essere visitata solo in barca quando non c'è il vento.




Categorie


Novità

Iscrivetevi nel club di Adriatic.hr perché:

  • ricevete le offerte esclusive
  • scoprite per primi le nostre offerte
  • cogliete per primi i nostri vantaggi
Live Chat Come possiamo aiutarLa?
Adriatic.hr usa i cookies per gestire alcune funzionalità sulla navigazione. Utilizzando il nostro sito web, accetti l'utilizzo dei cookies. Altro... Chiudi
4.6 / 116 recensioni Adriatic.hr - Google Reviews